come si calcola la contribuenza Stampa E-mail

La ripartizione della quota di spesa tra i proprietari è fatta, in ragione dei benefici conseguiti per effetto delle opere di bonifica,  secondo quanto stabilito dal Piano di Classifica per il riparto della contribuenza consortile. Il beneficio è da considerare in relazione al danno che viene evitato agli immobili del comprensorio grazie all'attività di bonifica ed alla conseguente tutela del valore dell’immobile.  

L’entità dei contributi è stabilita annualmente sulla base del bilancio di previsione con l’approvazione  “Piano annuale di riparto”. L’aliquota da applicare deriva dal rapporto tra l’importo da riscuotere previsto nel bilancio e la somma dei prodotti delle superfici per gli indici di beneficio finale di ciascuna particella.

L’indice di beneficio finale  si ottiene dal prodotto tra l’indice tecnico e l’indice economico.

 

Contributo = superficie x indice di beneficio finale x aliquota

 

Annualmente  è  anche predisposto il Piano di distribuzione irrigua  nel quale sono indicati, tra l’altro, i contributi di utenza.